Preparare la frittata-parte 2

Da brave Ragazze moderne, nelle vostre cucine moderne, prendete le uova e guardate che non siano scadute. Ora: per fare una frittata è fondamentale un’ unica cosa, ossia combattere il disagio psicologico causato dall’ operazione di ribaltamento. Per superarlo, fate così:

Prendete sei uova. Rompetene due e fatele strapazzate in padella.

Costringete le altre a guardare.

Quando avrete finito, sibilategli :”allora, volete comportarvi bene e fare la frittata o preferite essere spappolate così, a caldo?”

Se non collaborano, fatele fritte: cotte fuori e vive dentro.

(Fonte: Le ricette di Zio Torquemada,Avila, 1497)

Annunci

8 thoughts on “Preparare la frittata-parte 2

  1. si vabbe’ perchè mo’ le uova scadono.cosa c’è scritto sopra alla scatola?DA CONSUMARSI PREFERIBILMENTE.ed io allora preferisco che non siano scadute.

      1. certo che no ,anche quando è verde, comprata a Pasqua ed aperta a Natale, basta eliminare quel tenue ,soffice,peluche verdastro meglio detto muffa per trovare subito sotto il bianco(giallastro) della vera mozzarella invecchiata,una prelibatezza,praticamente il reggiano fatto in casa. eppoi vuoi mettere la soddisfazione di sopravvivere ad una gastroenterite come si deve? ho visto cose che voi umani……………

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...