Mettere in ordine la casa -1

Se avete bisogno di questo post, significa che non siete degli abili amministratori e che quindi avete bisogno di suggerimenti per mettere al meglio in ordine la vostra casa. Niente panico. Seguite queste semplici indicazioni. In questa prima parte, si esporrà con approccio scientifico cosa è l’ordine e come esso si manifesta.

L’ordine, come la musica, l’informatica e le tinte per capelli, è un tentativo dell’ uomo di imitare l’armonia della Natura; si associa spesso ad un inconscio bisogno di controllo che si palesa in vari aspetti della vita (come, per esempio, il pretendere che altri esseri umani siano puntuali e che l’acqua della doccia esca subito calda)  e a manifestazioni ossessivo-compulsive, spesso  occultate da una giustificazione che le renda socialmente accettabili (note in psicologia come “rispetto per il prossimo”). Tali disturbi sono più frequenti nelle donne, e nell’ 83% dei casi si manifestano prevalentemente dopo la gravidanza (B. Stinson, Statistics with 83%, New York Sitcom Press, 2007).

Negli uomini l’insorgere di tale patologia è rallentato dalla scarsa capacità di visione centrale e dalla memoria a breve termine tendenzialmente più labile (sindrome del “tesoro dove sono i miei calzini-nel cassetto-quale cassetto”, diagnosticata per la prima volta da C. Cenerentola nel tantotempofa). Tuttavia, quando questa si manifesta in un maschio, la patologia si manifesta in tutta la sua brutalità, in particolare quando è presente un substrato di istinto di prevaricazione.

Stando alle ricerche più attuali, gli adolescenti e gli inglesi sembrano esserne immuni. La ragione sembrerebbe risiedere nelle abitudini alimentari e alcoliche che accomunano le due categorie (English people and adolescents at confront, Atti del Congresso Internazionale di Ordinologia, Mykonos, 24 agosto 2010).

Nel prossimo capitolo, si esporrà come si può mantenere in ordine una porzione di spazio senza consentire alla patologia di manfestare i suoi aspetti più virulenti.

Annunci

8 thoughts on “Mettere in ordine la casa -1

    1. Ma no, era un congresso, di tesi ne esistono moltissime, chetticredi.
      Comunque mi hai dato una grande idea: possiamo costituire l'”Encliclopedia delle Tesi di Laurea più Idiote del mondo”. Che ne so:
      “Graffiti sui muri dei bagni dei licei: esegesi e raffronti”. Applicabilità:-4 Ampiezza dell’analisi: -1milione; Valore della bibliografia: lasciamoperdere; Requisiti necessari per la redazione: pollice opponibile.
      Abstract:
      Il presente lavoro di tesi si pone l’obiettivo di indagare ed interpretare criticamente i testi oggetto di questo medesimo studio che poi sarebbe la mia tesi con lo scopo di raggiungere l’obiettivo di focalizzare il significato di detti testi oggetto di tale studio. […]”

      che te ne pare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...