Marketing per cessi – Benchmarking 2

Benvenuti nella mia cucina. Ora che avete assimilato le nozioni base del benchmarking, Passiamo ai case study.

1)Paris Hilton

Modello di riferimento: Barbie.

Piccoletta, capelli color topo e occhi anonimi, ha fatto quel che la natura le ha dato: ha preso qualche milione di dollari e si è presentata da un chirurgo con Barbie Magico Rave Party e gli ha detto:”Ora tu mi fai diventare così.”

Risultato: riuscito.

2) Sarah Jessica Parker

Modello di riferimento: qualsiasi attrice americana. O una Vigorsol schiacciata, fate voi.

Ha usato una ricetta semplice ed eccellente: prendi Barbra Streisand, schiacciala fra la porta e il muro in modo che si assottigli un po’, truccala con il fucile sparatrucco di Homer e mettile i capelli di Jennifer Aniston. Completa con il guardaroba di Madonna e issala su un paio di tacchi. Una cura a base di Photoshop prima e dopo i pasti farà il resto.

3) Christina Ricci

Modello di riferimento: Mercoledì Addams

Questa è la più geniale di tutte. Come fai se sembri Mercoledì? Recita in un film in cui fai Mercoledì. Fine del problema. Dopo che ti hanno vista in quel modo, qualsiasi altra tua mise sarà meglio.

E questa era la Top 3. Prendete esempio.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...