Test: sei un personaggio dei film?

Cari amici dell’estate, mentre vi sbracate beatamente sotto l’ombrellone, cosa c’è di meglio di un bel test?

Ho preparato questo apposta per voi. Scegliete tra le alternative e andate a vedere il vostro profilo. Il test è stato approvato da un’equipe di esperti formata da:

  • La sessuologa Merope Generosa
  • La gallina Rosita
  • Frate Indovino
  • L’Associazione Culturale Veterani di Roncisvalle

Domanda 1: sei a casa tua e devi fare la doccia. Cosa fai?

A) Chiudi la porta del bagno a chiave, entri nella doccia e ti posizioni con la faccia verso l’esterno della cabina.

B) Accosti la porta del bagno, entri nella doccia ma squilla il telefono e devi subito andarlo a recuperare.

C) Lasci la porta del bagno aperta, e già che ci sei anche quella di casa tanto non è vero che la periferia di New York è pericolosa. Entri nella doccia e ti posizioni con la faccia contro il muro perché tanto non usi lo shampoo. Quando esci dalla doccia scavalchi i quattro cadaveri che giacciono in salotto e che prima non c’erano, afferri un coltello insanguinato e cerchi di convincere la polizia chiamata dai vicini che non hai sentito niente e comunque tu non c’entri nulla.

Domanda 2: Sei una ragazza di ventisei anni e stai camminando con aria pensierosa per strada. Ti scontri con una persona. Si tratta di:

A) Una quarantenne tarchiata con la tinta dei capelli scolorita che ti bofonchia insulti nel dialetto locale.

B) Un impiegato sulla cinquantina, un po’ appesantito, che si scusa e passa avanti ma poi si gira per guardarti il culo.

C) Un ex istruttore di wind surf che dirige brillantemente una società di PR, di cui avevi visto la foto nella lista dei cento scapoli più desiderati del momento che leggi abitualmente, e che si ferma ad aiutarti a raccogliere le tue scartoffie volate ovunque nell’impatto.

Domanda 3: il tuo vicino/a tua vicina di casa ultimamente è un po’ troppo irrequieto/a e disturba spesso con rumori molesti la tranquilla vita di condominio. Cosa fai?

A) Bussi e chiedi educatamente di fare silenzio e rispettare le regole di convivenza appese in ascensore perché qui c’è gente che la mattina va a lavorare.

B) Ti svegli nel cuore della notte battendo ripetutamente la fronte contro il lampadario che hai appeso a quaranta centimetri dal tuo cuscino, ed esci a gridarne quattro a quella scriteriata che ogni sera dà feste i dubbio gusto con i peggiori ricchi scialaquatori di New York.

C) Non lo senti, perché attualmente sei impegnato a recuperare, insieme alla tua assistente ventiquattrenne, quindici vasi antichi in mezzo alla foresta pluviale, armato di coltellino svizzero, cappello da cow boy e libro di preghiere.

Domanda 4: La sveglia ha suonato tardi, devi alzarti di corsa e andare a lavoro! Cosa fai?

A) Ti alzi, fai la pipì, e già che ci sei anche la pupù, bevi un caffé, ti vesti e preghi che il treno sia in ritardo.

B) Vai in bagno e mentre fai la pipì (la pupù la rimandi) mandi un sms al capo dicendo che il tuo gatto ha avuto il Fuoco di Sant’Antonio e quindi lo hai accudito tutta la notte. Poi ti metti i vestiti del giorno prima, acchiappi il primo taxi disponibile e arrivi.

C) Ti alzi, non fai la pipì ma ti metti i pantaloni che hai mollato per terra la sera prima, mandi via la modella bionda che ancora dorme, acchiappi la ventiquattr’ore e parti alla volta dell’ufficio, a piedi. Anche se non li hai messi, in ufficio compaiono magicamente camicia, cravatta, giacca, gemelli. Ovviamente non hai bisogno di mangiare e andare in bagno.

Domanda 5: i tuoi amici stanno organizzando una divertente gita al mare. Tu:

A) non potrai andarci perché avrai il ciclo, e passerai la giornata su Facebook a guardare le loro foto.

B) Ci vai ma a metà pomeriggio inizia a piovere, così ve ne andate a casa.

C) Ci vai (tu non hai mai il ciclo!), e quando arrivi scuoti la folta chioma fresca di parrucchiere mentre levi un copricostume da ottocento euro e mostri le tue gambe già splendidamente abbronzate. All’ora di pranzo inizia a diluviare, e il tuo amico più figo propone di andare tutti insieme a fare una bella gita sugli scogli. La proposta viene accolta da gridolini di giubilo, ed iniziate la gita (non prima di aver lasciato in macchina cellulari, scarpe comode, orologi e bussola); non vi interrompete neanche quando due membri della truppa vengono divorati da una misteriosa creatura che spunta dalle pietre e altri due, al grido di “dividiamoci!“, precipitano nelle profondità dell’abisso attirati dal fantasma di una bambina in vestaglia. Verso le nove di sera, uno dei supertiti ricorda di avere un bengala di emergenza in tasca, e l’elicottero che per caso passava di lì vi nota e vi salva.

Domanda 6: congratulazioni, hai trovato il tuo primo lavoro! Si tratta di un posto da:

A) stagista in una microimpresa a conduzione familiare il cui principale ritiene carta straccia qualsiasi titolo di studio superiore alla terza media (il suo). Nonostante il rimborso spese di trecento euro meno  il buono pasto (che fornisci tu di tasca tua anche ai colleghi), doti l’azienda di un sistema di gestione della Qualità UNI EN ISO 9001:2008, implementi da solo un software gestionale, organizzi una serie di eventi volti ad ottimizzare il rapporto cliente-fornitore e insegni ai tuoi superiori a leggere i diagrammi a torta. Finito lo stage, vieni rimpiazzato dal nipote del titolare, fuoricorso di quindici anni al DAMS.

B) Scusate, propongo un minuto di silenzio per tutti gli stagisti che vivono la condizione della risposta A..

C) assistente di un megafigo che dirige un’agenzia di PR con cui ti sei scontrata un giorno per caso. Durante il periodo di lavoro (in cui prendi abbastanza per permetterti di restaurare il bilocale in centro in cui vivi da sola e di spendere qualche centone per vestiti, capelli e trucco che il tuo nuovo amico gay ti suggerisce) sventi un tentativo di spionaggio industriale capitanato dalla bellissima e crudele responsabile dell’Ufficio Stampa, ex-futura moglie del bonazzo, aiuti la tua migliore amica a rimettersi con il suo ragazzo e conquisti il cuore del capo (orfano almeno di madre e senza fratelli che si insinuano per l’eredità) con cui ti sposerai sulla spiaggia.

Domanda 7: è inverno, fa molto freddo e tu devi uscire. Cosa indossi?

A) canottiera di lana, maglietta, maglione, leggins, jeans sopra i leggins, sciarpa, cappello, guanti, piumone d’oca modello Spedizione Nimrod.

B) come sopra, ma con un cappotto elegante e niente leggins.

C) abitino corto scollato Miu Miu, cappottino Chanel, guanti di capretto, sciarpa leggera, scarpe con il tacco di 15 centimetri suola inclusa. Niente calze.

Fatto?

Nel prossimo post i profili!

Annunci

5 thoughts on “Test: sei un personaggio dei film?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...