Guida Ai Voli Aerei Ad Uso Dei Cafoni

Questo piccolo corso nasce in seguito allo sgomento per la naturalezza con cui stamattina un gran numero di persone ha superato chi era già in coda ai controlli ridendo in faccia a chi protestava, e che invariabilmente ha bloccato il flusso una volta arrivato al controllo causa manifesta incapacità nel togliersi un orologio.

Non posso far nulla per la loro civiltà, ma per renderli meno impediti eccomi qui.

1) Poiché vivi in un mondo popolato anche da altre persone (tipo noi) e sei un povero pezzente (tipo noi), devi viaggiare con gli altri sui voli low cost. Quindi devi arrivare per tempo, perché il ponte lo fanno tutti. “Per tempo” means un’ora prima se hai un volo nazionale senza bagaglio in stiva e sei un viaggiatore singolo e anche tre ore prima se ti porti dietro i mocciosi, i tuoi bauli di cianfrusaglie da inviare e fai un volo internazionale in alta stagione.
L’Alta Stagione è quando anche i tuoi colleghi pubblicano le foto delle ferie con scritto “sucate tutti”, per capirci.

2) Stampati questo elenco: gli orologi sono di metallo. Le zip anche. La dozzinale paccottiglia che ti pende dalle orecchie e dai polsi pure, se è grigia e al tocco la senti freddina. Per le cinture conta la fibbia e sí, lo è. Le monetine lo stesso, e per quelle sparse nelle tasche sappi che esistono degli oggetti per radunarle preventivamente. Si chiamano portamonete. Tutto quello che ha al suo interno le cose che ti ho detto va nella vaschettina.
I pantaloni no.

3) Interessanti studi dimostrano che il tempo speso in fila può essere adoperato per togliersi gli effetti personali di cui sopra, in modo da non piantarsi lì davanti per venti minuti come se fossi dal medico.

4) Le scarpe a volte vengono fatte togliere perché potresti aver messo qualcosa nei tacchi. Che ti devo dire, avrai una faccia poco raccomandabile. Toglile e smettila di lagnarti.
NB: se voli per dieci ore, tanti auguri per rimettere gli stivali all’atterraggio. E portati i doppi calzini.

5) Il cellulare va nella vaschetta, come il computer. Puoi toglierli dalla borsa ai tavoli laterali che, facci caso, non bloccano il flusso di persone. Il personale non guarderà il tuo Facebook mentre il dispositivo è nella macchina.

6) Se hai un passeggino, teoricamente, lo sai prima del controllo di sicurezza. Se sei abbastanza adulto da riprodurti, sei anche abbastanza adulto da organizzare attrezzature e borse dei bambini in modo da effettuare i controlli in un paio di manovre (1- borse 2- passeggini ed eventuali richieste di assistenza).

7) Se non hai pagato l’imbarco prioritario allora non ti spetta. Punto. Non importa se “siete un gruppo” o se hai il passeggino col frangivacche con cui cerchi di sfollare la gente. Non ti spetta, e discutere col personale di terra non te lo farà avere. La prossima volta vola con Emirates e fatti venire a prendere a casa dall’autista, se ci tieni.

8) Il tuo posto è stato assegnato in base al momento in cui hai fatto il check in. Se “dovete stare vicini” dovete acquistare i posti che desiderate. La gente faceva così negli opulenti e sfacciati anni ottanta e novanta, ah che ricordi, era lo stesso periodo in cui gli snack a bordo erano offerti. Spoiler: era tutto incluso nel prezzo.

9) Se il tuo bagaglio è troppo ingombrante, andrà in stiva. Hanno il diritto di pesartelo e misurartelo perché lo hanno dichiarato quando hai fatto il biglietto e tu hai spuntato “accetto i termini di servizio“. Sorpresa! Non importa se il signore più in là pesa venti chili più di te, conta quanta roba entra nelle cappelliere. Quindi forse vale la pena imparare a fare la valigia. Se tu fossi ricco ricco ricco avresti un cameriere che la fa per te, ma avresti a quel punto il culo nella macchina Emirates accanto al signore dell’imbarco priorirario di cui sopra. Invece ti tocca viaggiare con noi perché sei povero, accettalo. A noi tocca accettarti, restituiscici almeno il favore e piantala di protestare. Puoi pesare la valigia a casa o a qualche rullo del check in vuoto. Il numerino che compare, se non sei a casuccia ma negli USA, per esempio, potrebbe non essere in chili.

10) Anche se sei il primo che si alza nel corridoio non appena l’aereo è fermo se le porte sono chiuse non puoi scendere. Aspetta trenta secondi e vedrai che ho ragione.

Direi che è tutto. Buon viaggio!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...